1) Note generali
Le seguenti condizioni generali di fornitura si intendono valide ed applicabili in tutte le prassi commerciali del Fornitore con riferimento a tutti i Prodotti costruiti, assemblati o venduti dal Fornitore. Le presenti condizioni generali costituiscono la base giuridica di ogni contratto concluso dal Fornitore salvo che, in ordini o accordi specifici, non siano espressamente derogate per iscritto. Le presenti condizioni prevarranno sulle eventuali condizioni di acquisto del Cliente e costituiscono parte essenziale del contratto di fornitura eseguito da Fornitore a favore del Cliente. Le sotto indicate condizioni generali di fornitura riguardano, dunque, tutti i contratti e tutti gli ordini eseguiti anche se non espressamente confermati dal Cliente ivi compresi gli “ordini aperti“ o “a programma” . Le presenti condizioni generali di fornitura, comunque, si intendono automaticamente accettate dal Cliente con la prima messa a disposizione del Prodotto del fornitore al Cliente.

2) Campo di applicazione del contratto
Sarà parte integrante del contratto concluso dal Fornitore quanto segue:
a) le presenti condizioni generali di fornitura, che si intenderanno comunque applicabili indipendentemente dalla espressa accettazione scritta del Cliente.
b) le condizioni speciali espressamente indicate e accettate dal Fornitore e dal Cliente.
c) la documentazione del Fornitore a completamento delle presenti condizioni generali di fornitura.
d) ogni documento tecnico, studio, relazione, a qualunque titolo inviata dal Fornitore al Cliente.
e) la bolla di consegna.
f) la fattura.
Non saranno considerati elementi essenziali del contratto i documenti pubblicitari, gli opuscoli di vendita, i campioni , i cataloghi, i listini prezzi e quant’altro utilizzato o inviato dal Fornitore prima o durante la esecuzione della fornitura.

3) Ordini e formalizzazione del contratto
Per ordine si intende ogni documento contenente gli elementi identificativi della fornitura da effettuarsi come quantità, tipologia di prodotto, e prezzo. L’ordine si intenderà trasformato in contratto concluso sia in caso di espressa accettazione del Cliente mediante qualsiasi mezzo scritto (fax, e-mail ecc..), sia al momento della esecuzione della prima fornitura al Cliente. Per esecuzione della fornitura si intende la materiale messa a disposizione del Prodotto al Cliente cosi’ come previsto al successivo punto 7.2
3.1) Ordine chiuso
Per ordine chiuso si intende quello nel quale vengono espressamente indicati quantità del prodotto, prezzo, modalità e tempi di consegna.

3.2) Ordine aperto o a programma
Per ordine “aperto” si intende quello che, fissato tipo del Prodotto e prezzo unitario dello stesso, in via generale, indica le quantità di prodotto stimate come consumabili dal Cliente nel periodo di tempo espressamente indicato e concordato tra il Fornitore ed il Cliente (settimana / mese / anno) senza che, tuttavia, quantità e tempi di consegna siano considerati vincolanti per il Cliente. Per ordine a “programma” si intende quello che, fissato tipo del Prodotto e prezzo unitario dello stesso, indica una quantità minima ed una massima di Prodotto da consegnarsi secondo un programma prestabilito. Ogni ordine “aperto” o a “programma” dovrà essere esplicitato, nei tempi convenuti, in un ordine chiuso che, accettato dal Fornitore, dovrà espressamente prevedere le quantità di Prodotto e le tempistiche della consegna al Cliente. La responsabilità del Fornitore, in presenza di un ordine aperto o a programma, si intenderà limitata, quanto al tempo, alla durata massima indicata per la consegna, e, in ordine alle quantità, al volume medio enunciato dal Cliente. Il Fornitore non sarà tenuto a garantire la fornitura di ulteriori quantità di Prodotto o a rispettare tempi di consegna più gravosi. Il Cliente potrà chiedere di modificare il contenuto degli ordini aperti o a programma. Il Fornitore, pur non obbligato a soddisfare tale richiesta, dovrà adoperarsi per soddisfare la richiesta avanzata dal Cliente sfruttando tutta la propria capacità di produzione (mezzi, uomo, materie prime, ecc.), di assemblaggio e di trasporto. Il Fornitore dovrà, ferma la sua responsabilità secondo quanto sopra indicato, cercare di rendere il più flessibile possibile la propria struttura di approvvigionamento, di produzione e di consegna del Prodotto. Il Fornitore, in caso di richiesta di modifica dell’ordine aperto o a programma, potrà comunicare al Cliente la differenza di prezzo del Prodotto: tale variazione si intenderà applicabile in caso di espressa accettazione da parte del Cliente o sarà considerata “in vigore” a partire dalla prima consegna del prodotto successiva alla richiesta di modifica dell’ordine accettata dal Fornitore.

3.3) Modifiche degli ordini
Qualsiasi richiesta di modifica al contratto che il Cliente potrà avanzare dovrà espressamente essere accettata dal Fornitore. In difetto di accettazione espressa da parte del Fornitore, si intenderanno immutate le condizioni contrattuali precedentemente pattuite, ferma, comunque, la applicabilità delle presenti condizioni generali di fornitura.

3.4.) Annullamento dell’ordine chiuso o riduzione al di sotto dei minimi dell'ordine aperto o a programma
In nessun caso, salvo le ipotesi di forza maggiore, il Cliente potrà annullare l’ordine chiuso o ridurre al di sotto dei minimi previsti gli ordini aperti o a programma. Qualora il Cliente intenda in tal senso procedere, dovrà notificare per iscritto la propria richiesta al Fornitore il quale, nei successivi 10 giorni, potrà accettare o rifiutare la richiesta avanzata o indicare al Cliente il costo per la accettazione. L’annullamento o la riduzione dei quantitativi di ordine aperto o a programma, a seconda del contratto, si intenderà vincolante, o in caso di espressa accettazione da parte del Fornitore, o solo nel momento in cui il Cliente avrà provveduto a pagare al Fornitore il costo da questa indicato. In difetto, il Cliente sarà tenuto a ritirare e pagare il prodotto secondo quanto concordato o secondo le quantità minime indicate o pattuite nell’ordine aperto o a programma. Nella indicazione del costo per l’annullamento o per la riduzione, a secondo del contratto, dell’ordine aperto o a programma al di sotto dei minimi, il Fornitore potrà tener conto di tutte le spese sostenute e sostenende per approvvigionamenti anche di materia prima o scorte non altrimenti utilizzabili, apparecchiature specifiche e non, costi di studio e progettazione nei limiti della quota non ammortizzata, e, comunque, di tutti i costi e/o delle conseguenze dirette ed indirette che abbiano per qualsivoglia titolo rilevanza economica per il Fornitore . Il Fornitore potrà trattenere definitivamente, ed in conto sull’eventuale maggior dovuto, eventuali somme ricevute dal Cliente a qualunque titolo versate (anche per compartecipazione nelle attrezzature e/o stampi) . Il Fornitore dovrà comunque fare ogni proprio miglior sforzo per ridurre il più possibile il costo da addebitare al Cliente per il titolo di cui al presente punto.

3.5) Modifiche al contratto - Effetti sulle scorte - Obbligo di efficienza
Il Fornitore farà il possibile per mantenere sufficienti giacenze di scorte per far fronte tempestivamente alle necessità del Cliente secondo gli ordini aperti o a programma e si impegna altresì, in ipotesi di forniture per lungo periodo, a implementare la quantità delle proprie giacenze in modo da poter soddisfare anche piccole modifiche in aumento dei quantitativi di prodotto richiesto.

4) Lavori preparatori e/o accessori inerenti all’ordine
4.1) Disegni e prescrizioni
Tutti i documenti, i disegni, le stime, i rapporti tecnici, le valutazioni, le offerte, le analisi e, comunque, ogni dato o elaborato che, ad ogni titolo, Cliente e Fornitore si saranno scambiati prima o durante la esecuzione dell’ordine, si intenderanno trasmessi solo per lo specifico uso cui sono destinati senza che la trasmissione comporti passaggi di proprietà o diritti d’uso specifici ad ogni titolo. Il ricevente non potrà dunque utilizzare per altri fini quanto ricevuto. Il Cliente e il Fornitore manterranno reciprocamente tutti i diritti di proprietà, anche intellettuale, sulla documentazione oggetto di scambio. Il Cliente e il Fornitore si intendono vincolati alla più stretta riservatezza e segretezza, così come pattuito al successivo punto 6, in relazione alla sussistenza ed al contenuto dei documenti oggetto di scambio. In ipotesi di uso difforme dal consentito o dal previsto del materiale oggetto di scambio la parte danneggiata avrà diritto al risarcimento del danno.

4.2) Restituzione dei campioni
Tutti i campioni, i prototipi, le preserie o i semilavorati o comunque i manufatti inviati dal Fornitore al Cliente sono e rimarranno di proprietà del Fornitore ed il Cliente potrà utilizzarli per i soli scopi di cui al contratto con il Fornitore. Il Cliente sarà responsabile della custodia di quanto ricevuto e si impegna a restituire tutto il materiale avuto al momento della risoluzione del contratto o entro 15 giorni da quando il Fornitore ne farà espressa richiesta. Il Cliente dovrà utilizzare quanto ricevuto con la più stretta segretezza e riservatezza e non potrà in nessun modo disporre, neppure per eseguire direttamente o indirettamente delle prove, di quanto ricevuto dal Fornitore, senza il preventivo consenso scritto di quest’ultimo. In ipotesi di violazione della presente clausola il Fornitore potrà sospendere le forniture e chiedere il risarcimento dei danni.

4.3) Conservazione delle attrezzature
Le attrezzature, gli stampi e quant’altro, anche oggetto di usura, necessari per la realizzazione del Prodotto destinato al Cliente si intendono, salvo patto contrario che dovrà risultare da atto scritto, di esclusiva proprietà del Fornitore. Gli strumenti per la produzione saranno progettati dal Fornitore o da società dallo stesso incaricate, e terranno conto dei metodi e apparecchiature di lavoro normalmente utilizzati dal Fornitore. Il Fornitore potrà addebitare al Cliente le spese sostenute per la progettazione e la costruzione delle attrezzature destinate alla produzione o alla ottimizzazione del processo di fabbricazione onde consentire al Fornitore di concretizzare utili efficienze di produzione per mantenere competitivi i livelli dei prezzi dei prodotti fabbricati. Il Fornitore potrà, altresì, chiedere al Cliente una compartecipazione dei costi per quanto sopra previsto. Anche in tal caso attrezzature, stampi e quant’altro necessario per la produzione, rimarranno di esclusiva proprietà del Fornitore senza che la eventuale compartecipazione possa garantire al Cliente diritto d’uso o proprietà anche solo intellettuale o a titolo di Know-How. Il Fornitore, salvo che diversamente risulti da atto scritto, potrà utilizzare liberamente le attrezzature, gli stampi e, in generale, ogni strumento di lavoro, anche per produzioni diverse da quella destinata al Cliente.

5) Caratteristiche e stato dei Prodotti ordinati
5.1) Destinazione dei prodotti
Il Fornitore si impegna a realizzare il Prodotto in modo conforme alle specifiche tecniche concordate con il Cliente. Il Prodotto sarà anche conforme alle normative di sicurezza, sanità e ambiente vigenti in materia. Il Cliente sarà unico responsabile dell’uso del Prodotto che dovrà essere realizzato secondo le modalità e la destinazione nota al Fornitore. Nessuna responsabilità potrà mai essere imputata al Fornitore per un uso del Prodotto fornito non consentito, non corretto o diverso dal pattuito. Il Cliente, espressamente, al momento della ricezione del Prodotto, garantisce che lo stesso corrisponde alle proprie necessità ed è adatto all’uso ed alla destinazione che aveva indicato al Fornitore. Ogni necessità di uso o destinazione diversa del Prodotto dovrà essere notificata al Fornitore con un preavviso di 60 giorni. Il Fornitore potrà rifiutare le successive consegne o indicare la differenza di costo del Prodotto in relazione alle attività necessarie per la realizzazione delle eventuali modifiche sul Prodotto stesso o sul processo di lavorazione. Salvo che ciò non sia stato preventivamente pattuito o comunque sia noto al Fornitore, il Prodotto fornito non potrà essere stoccato in luoghi ove siano depositati materiali anche potenzialmente esplosivi o inquinanti.

5.2) Imballo dei Prodotti
Il Fornitore dovrà fornire il Prodotto imballato nel rispetto delle normative vigenti in materia di sicurezza e igiene. Il Cliente dichiara espressamente di essere edotto del tipo standard di imballaggio solitamente utilizzato dal Fornitore e di ritenerlo adatto alle proprie esigenze ai fini del trasporto, deposito e stoccaggio. Il Cliente sarà il solo responsabile per un corretto deposito e stoccaggio del Prodotto, attività che dovranno essere realizzate in modo tale da consentire una corretta conservazione delle caratteristiche tecniche e funzionali del Prodotto fornito. Nessuna responsabilità potrà essere imputata al Fornitore in caso di utilizzo di imballi o contenitori diversi da quelli utilizzati dal Fornitore o per cattivo deposito o stoccaggio. Il Cliente sarà, infine, responsabile per la corretta e la completa osservanza delle normative vigenti in tema di distruzione e smaltimento degli imballi “a perdere” usati eventualmente dal Fornitore. Il Fornitore ed il Cliente potranno concordare l’utilizzo di imballi “a ricupero” per contenere il Prodotto fornito. Anche in tal caso il Cliente sarà unico responsabile del corretto uso e manutenzione degli imballi stessi.

5.3) Trasmissione delle informazioni relative al Prodotto
Il cliente si impegna a rendere edotti eventuali suoi acquirenti delle caratteristiche tecnico - funzionali del Prodotto.

6) Diritti di Proprietà intellettuale e clausola di riservatezza.
6.1) Diritti di proprietà intellettuale e sulle conoscenze tecniche.
Il Fornitore è l’unico titolare dei diritti relativi ad ogni dato, notizia, disegno, caratteristica, processo, composizione chimica, caratteristica funzionale e per ogni e qualunque elemento relativo al Prodotto. La titolarità di tali diritti permarrà anche dopo la consegna del Prodotto. La esecuzione del contratto di fornitura non costituirà, in nessun caso, cessione di diritti di proprietà industriale o licenza di uso del Know-how relativo al Prodotto. Il Fornitore, quale titolare dei diritti di cui sopra, si riserva la facoltà di utilizzare per proprio uso, i risultati di verifiche, sperimentazioni o prove comunque effettuate sul Prodotto, anche dopo la consegna.

6.2) Clausole di riservatezza
Il Fornitore ed il Cliente, nel corso del rapporto di fornitura e per anni 5 dopo la sua conclusione, saranno tenuti al rispetto più scrupoloso della riservatezza e segretezza di tutto quanto (documenti, dati, caratteristiche, elementi, notizie tecniche, finanziarie, disegni, grafici, relazioni, schemi, appunti, ecc), in occasione della esecuzione o preparazione del contratto, avranno reciprocamente appreso. Il Fornitore ed il Cliente si impegnano a custodire tutto il materiale reciprocamente scambiato o ricevuto con la stessa cura e nel rispetto della più scrupolosa segretezza come se quanto ricevuto o scambiato fosse di propria esclusiva proprietà. Il Fornitore ed il Cliente dovranno consentire, alle sole persone coinvolte nella esecuzione della fornitura, l’accesso ai dati, ai documenti ed al materiale tutto ricevuto. Il Cliente ed il Fornitore dichiarano, inoltre, espressamente, di essere in regola con le procedure del rispetto della privacy così come previsto dalle normative vigenti. Se necessario, il Cliente ed il Fornitore saranno tenuti a nominare, notificandone il nome, un responsabile della gestione dei dati sensibili eventualmente trasmessi. L’obbligo di riservatezza e segretezza non sarà operante nel caso di:
- informazioni che siano di dominio pubblico o comunque già note al momento in cui il contratto è stato stipulato.
- informazioni già in possesso prima della stipula del contratto.
- obbligo di divulgazione delle informazioni quando imposto da una Autorità Giudiziaria o Pubblica in genere.
La violazione della presente clausola darà facoltà all’altra di chiedere il risarcimento dei danni e, se la violazione sia di particolare gravità, la risoluzione del contratto.

6.3) Garanzia contro la contraffazione
Il Fornitore garantisce la proprietà o il diritto d’uso delle notizie, dei disegni e comunque del contenuto dei documenti e del processo utilizzato per la produzione e la fornitura del Prodotto. Il Fornitore garantisce altresì la non sussistenza di brevetti o vincoli che possano impedire la produzione e la vendita del Prodotto. Qualora il Prodotto venga realizzato su disegno o secondo indicazioni o informazioni fornite dal Cliente, quest’ultimo sarà esclusivo responsabile di ogni violazione, anche relativa al processo di produzione, dei diritti di proprietà industriale e non, di terzi, e si impegna a tener manlevato il Fornitore da ogni e qualunque conseguenza diretta o indiretta che la disponibilità o l’impiego, a qualunque titolo, di dette informazioni o del Prodotto, possa provocare, direttamente o indirettamente al Fornitore od a terzi. Il Cliente si farà, infine, diretto carico, o comunque terrà manlevato il Fornitore per tutti i danni diretti ed indiretti e di tutti i costi, anche di difesa o giudiziari compresi gli onorari dei Professionisti incaricati dal Fornitore in caso di azione legale intentata a Fornitore o dalla stessa intrapresa per ogni violazione degli obblighi di cui alla presente clausola.

7) Consegna, trasporto, verifica e accettazione del Prodotto
7.1) Tempi di consegna
Il Fornitore sarà tenuto al rispetto dei tempi di consegna concordati con il cliente. In nessun caso, comunque, la data della consegna sarà ritenuta come essenziale e vincolante per la corretta esecuzione dell’ordine, ed il Cliente, espressamente, rinuncia a formulare richiesta di danno o a chiedere la risoluzione del contratto in ipotesi di mancato rispetto del termine di consegna del Prodotto. In ogni caso la data per la consegna sarà, comunque, da intendersi di carattere non essenziale, i tempi della stessa decorreranno dalla data più lontana tra le seguenti:
- data dell’avviso di ricevuta dell’ordine.
- data dell’accettazione da parte del Cliente, se richiesta, di tutti i materiali apparecchiature e particolari esecutivi.
- data di espletamento da parte del Cliente di tutti gli obblighi contrattuali o legali preliminari (ad es. licenze di importazione, autorizzazioni, ecc.).
Il Fornitore si riserva il diritto di notificare al Cliente eventuali modifiche dei tempi di consegna quando detto spostamento sia di particolare entità. Il Cliente potrà chiedere al Fornitore di realizzare i propri migliori sforzi per riportare i tempi di consegna al livello normale ma non potrà, in nessun caso, rifiutarsi di ritirare il Prodotto. Il Fornitore si riserva la facoltà di sospendere, sine die, la consegna del Prodotto in caso di mancato pagamento delle forniture.

7.2) Condizioni di consegna (ex-works)
Salvo patto contrario, e fermo quanto indicato al punto 10.6, la consegna del Prodotto sarà effettuata ex-works presso lo stabilimento indicato dal Fornitore e si intenderà eseguita nel giorno e nell’ora in cui sarà effettuato il carico sul mezzo utilizzato dal vettore o dallo spedizioniere. Dalla suddetta data saranno trasferiti al Cliente tutti i rischi e le responsabilità inerenti il Prodotto stesso. Solo se espressamente previsto, la consegna potrà essere considerata come effettuata al momento dell’arrivo della merce presso lo stabilimento o il magazzino del Cliente. Anche in detta ipotesi il trasporto sarà effettuato a rischio del Cliente. Il Fornitore dovrà per tempo inviare al Cliente l’avviso di “merce pronta per la consegna”. Il Cliente dovrà ritirare il Prodotto nella data e nell’ora indicata nell’avviso di “merce pronta per la consegna” così come ricevuto dal Fornitore. Ove il ritiro della merce non avvenga secondo quanto indicato nell’avviso di “merce pronta della consegna”, il Cliente dovrà farsi carico di ogni costo, esborso o spesa per qualunque ragione (deposito, assicurazioni, movimentazione, stoccaggio, uso dello spazio ecc) sopportata dal Fornitore. Il Fornitore per detto titolo emetterà dunque regolare fattura evidenziando gli importi vantati a credito. Il pagamento della fattura per detti titoli dovrà essere effettuato in conformità al disposto dell’articolo 10.1.

7.3) Trasporto, diritti doganali, assicurazione
Salvo non sia espressamente previsto nell’ordine, il trasporto sarà sempre effettuato a cura e spese del Cliente che dovrà, se ritenuto necessario, e sotto la sua esclusiva responsabilità, assicurare il Prodotto durante il trasporto. Nella ipotesi in cui il Fornitore si faccia carico di spedire il Prodotto a destino, il passaggio di rischio avrà luogo nel momento in cui il Prodotto venga consegnato al primo spedizioniere o al primo trasportatore. Il Fornitore si riserva il diritto di accettare la richiesta di spedizione parziale del prodotto ordinato. Il Cliente dovrà sempre farsi carico, salvo patto contrario, dei diritti doganali provvedendo, se dovuto, anche all’espletamento delle relative procedure. Il Fornitore, comunque, non sarà mai tenuto ad assicurare il Prodotto indipendentemente dalle modalità di consegna pattuite.

7.4) Verifica dei quantitativi e della tipologia di Prodotto consegnato
Il Cliente dovrà verificare attraverso proprio personale la conformità del Prodotto alle condizioni dell’ordine; detta verifica verrà condotta a spese del cliente, e sotto la sua esclusiva responsabilità, appena effettuata la consegna. Ogni contestazione o riserva relativa a vizi palesi dei colli o del Prodotto, difformità di pesi o quantità rispetto alla bolla di consegna che accompagna il Prodotto dovrà essere annotata immediatamente sulla CMR . Una copia della CMR con le relative riserve o contestazioni dovrà essere inviata per conoscenza a Fornitore che, in ogni caso, non sarà responsabile degli ammanchi e non risponderà delle riserve avanzate dal Cliente salvo che non sia provato che, il vizio oggetto di riserva, era già sussistente al momento della consegna del prodotto presso lo stabilimento di Fornitore. In assenza di riserve riportate sulla CMR il Prodotto sotto il profilo della tipologia e dei quantitativi si intenderà definitivamente accettato, con espressa irrevocabile rinuncia per il Cliente a far valere in qualsivoglia sede, per tal titolo, pretese di sorta.

7.5) Contestazione in ordine alla sussistenza dei vizi
Il Fornitore è tenuto a consegnare il Prodotto esente da vizi e conforme alle specifiche dell’ordine. Il Cliente, in ipotesi di sussistenza di vizi nel Prodotto, ( con espressa esclusione per quanto sopra pattuito) dovrà, a pena di decadenza, entro 24 ore dalla consegna, in caso di vizi palesi, ed entro otto giorni dalla scoperta, in caso di vizi occulti, contestare il Prodotto fornito, inviando al Fornitore idonea comunicazione scritta contenente l’elenco dei difetti o vizi, il numero di pezzi sui quali gli stessi sono stati riscontrati, le modalità attraverso le quali le verifiche sono state realizzate, il numero del lotto ed ogni elemento utile per consentire al Fornitore l’esatta identificazione del Prodotto oggetto di contestazione. Il Cliente, se richiesto dal Fornitore, dovrà restituire, a cura e spese del cliente, il Prodotto oggetto di contestazione. Il Fornitore, a proprio insindacabile giudizio, e senza che ciò costituisca riconoscimento di responsabilità alcuna, potrà riparare il prodotto rinviandolo al Cliente. In tal caso il Fornitore sopporterà i costi di trasporto. Ove il Fornitore non riscontri la presenza dei vizi o dei difetti lamentati inviterà il Cliente presso il proprio stabilimento per congiuntamente valutare le risultanze delle proprie indagini, dopodiché il Prodotto sarà nuovamente inviato al Cliente a sue spese. Il Fornitore, comunque, potrà, a proprio insindacabile giudizio, e senza che ciò costituisca riconoscimento di responsabilità alcuna, procedere alla sostituzione del Prodotto contestato inviandone di nuovo al Cliente. In nessun caso il Cliente potrà sospendere il pagamento del Prodotto anche se oggetto di contestazione totale o parziale. Del pari, anche in caso di contestazione totale o parziale della fornitura effettuata, il Cliente non potrà sospendere il pagamento di qualsiasi altra somma per qualsivoglia titolo dovuta al Fornitore. Il Cliente non potrà per nessuna ragione autonomamente effettuare o far realizzare da terzi lavorazioni o interventi sul prodotto. In tale ipotesi il Prodotto non sarà più garantito intendendosi altresì rinunciato, in via irrevocabile, dal Cliente il diritto di far valere in qualsivoglia sede la eventuale responsabilità del Fornitore. Qualora il Cliente, in presenza di vizi o difetti evidenti, decida di non darne informativa al Fornitore ed utilizzi, assembli o ceda il Prodotto, perderà ogni diritto alla sostituzione, alla riparazione, alla garanzia ed all’eventuale possibilità di chiedere il risarcimento dei danni In ogni caso, salvo richiesta contraria inviata dal Fornitore al Cliente, sarà a carico del Cliente, se ancora presso il medesimo, lo smontaggio, lo stoccaggio, lo smaltimento del Prodotto oggetto di contestazione ed il costo del montaggio del Prodotto nuovo, rilavorato o rinviato dal Fornitore al Cliente Eventuali reclami o contestazioni non esonerano il Cliente dall’obbligo di onorare qualsivoglia obbligazione assunta nei confronti del Fornitore indipendentemente dal titolo per il quale la obbligazione è stata contratta.

7.6) Garanzia -durata
Il Fornitore è tenuto a consegnare il Prodotto nel pieno rispetto delle normative tutte vigenti e nel rispetto dell’ordine. Il Fornitore, salvo che non sia pattuito diversamente, garantisce il Prodotto fornito per un periodo non superiore a dodici mesi a partire dalla consegna ex-works. La garanzia sarà operante solo in caso di corretto utilizzo del prodotto e quando il cattivo funzionamento dello stesso non sia anche in via indiretta imputabile al Cliente o all’utente finale o in caso di uso del prodotto difforme o non consentito.

7.7) Accettazione
Trascorso il termine di giorni otto dalla consegna ex- works ed in assenza di contestazioni, il Prodotto fornito si intenderà definitivamente accettato. In nessun caso dopo la intervenuta accettazione, il Fornitore sarà tenuto a sostituire o riparare il Prodotto fornito.

8) Clausola di avversità e cause di forza maggiore
8.1) Condizioni per la modifica dei prezzi del Prodotto
Il Fornitore potrà modificare i prezzi del Prodotto anche successivamente alla accettazione dell’ordine. Il Fornitore dovrà notificare per iscritto al Cliente il nuovo prezzo, indicando le ragioni per le quali si è resa necessaria tale modifica. Il nuovo prezzo sarà vincolante per il Cliente a partire dalla prima consegna successiva alla intervenuta comunicazione.

8.2) Cause di forza maggiore
Il Fornitore potrà sospendere i propri obblighi di fornitura e comunque gli impegni contrattuali con il Cliente in ogni caso di Forza Maggiore. Qualora il Fornitore intenda avvalersi di detta facoltà dovrà tempestivamente informare per iscritto il Cliente indicando la causa di Forza Maggiore invocata e, se possibile, la durata della prevista sospensione degli obblighi contrattuali assunti. Se la causa di sospensione dovesse protrarsi oltre 45 giorni lavorativi, il Cliente potrà, temporaneamente, reperire il Prodotto di sua necessità da altro Fornitore fermo l’impegno per il Cliente, cessata la causa di Forza Maggiore, a riacquistare da Fornitore il Prodotto. Il Fornitore si impegna a comunicare per iscritto al Cliente la intervenuta cessazione della causa di Forza Maggiore, indicando anche la data delle prime consegne del prodotto successive alla fattispecie di Forza Maggiore. Il Cliente è tenuto ad accettare tali consegne. Se la causa di Forza Maggiore dovesse protrarsi per oltre 180 giorni, il Fornitore ed il Cliente si incontreranno per valutare la possibilità di ritenere risolto il contratto di fornitura stipulato. In ogni caso il Cliente dovrà ritirare e pagare tutto il prodotto a magazzino del Fornitore, il costo dei semilavorati, delle materie prime e di tutto ciò che di specifico è stato acquistato o prodotto dal Fornitore per eseguire la fornitura. Il Fornitore potrà invocare la Forza Maggiore in tutti i casi in cui la sua prestazione dovesse diventare particolarmente onerosa o impossibile. Si intendono fatti certi integranti Forza Maggiore, con elenco meramente indicativo e non tassativo le seguenti cause:
- calamità naturali ( terremoti, incendi alluvioni, tempeste,ecc.).
- conflitti armati, guerre, contese, attentati, sommosse, atti di terrorismo.
- conflitti o vertenze sindacali, occupazione o serrata, scioperi generali o del settore o dello stabilimento.
- conflitti o vertenze sindacali, scioperi generali o del settore o dello stabilimento o serrata, che riguardino i fornitori di Fornitore, i trasportatori, le società di servizi, gli spedizionieri, gli uffici postali, gli uffici pubblici in generale o, comunque, tutti coloro che sono interessati al processo di produzione.
- ordinanze dell’autorità giudiziaria, governativa o pubblica in generale.
- divieti di importazione, embarghi, blocchi di produzione imposti dall’autorità sanitaria o pubblica in generale.
- incidenti sul lavoro, sequestri, guasti macchina, esplosioni, mancanza di disponibilità dell’energia elettrica e ogni e qualunque fatto che possa limitare o escludere la possibilità di produzione.
- carenza di disponibilità della materia prima.
Il Cliente dovrà tempestivamente informare il Fornitore di ogni fatto che possa essere considerato Forza Maggiore e che possa rendere difficoltosa la consegna o il ritiro del Prodotto. In tal caso il Cliente dovrà anche indicare al Fornitore secondo quali modalità il Prodotto potrà essere consegnato, eventualmente anche in luogo diverso da quello concordato, facendosi carico, in detta ipotesi, del maggior costo che il Fornitore indicherà, ponendo in essere, comunque, ogni idonea misura per poter prelevare o stoccare il prodotto realizzato dal Fornitore in modo da rendere il meno oneroso possibile il disagio per il Fornitore. In nessun caso il Cliente potrà invocare la Forza Maggiore per sospendere i pagamenti delle forniture.

9) Definizione dei prezzi
Il Fornitore indicherà i prezzi del Prodotto nell’ordine pattuito con il Cliente. Salvo diverso accordo i prezzi si intenderanno al netto di ogni imposta, tassa od esborso e, comunque, “franco fabbrica”. Il Fornitore fatturerà i Prodotti secondo il proprio standard o in accordo con le pattuizioni contrattuali definite con il Cliente. Salvo diverso accordo, i prezzi saranno sempre espressi in Euro.

10) Pagamenti
10.1) Condizioni di pagamento
Il pagamento delle forniture, salvo diverso accordo, dovrà avvenire, indipendentemente da eventuali contestazioni, secondo quanto stabilito nell’ordine e, comunque, entro il termine massimo di 60 giorni data fattura fine mese. Il Fornitore non sarà tenuto ad accordare sconto alcuno in ipotesi di anticipato pagamento del Prodotto.

10.2.) Ritardo nei pagamenti
Fermo quanto indicato nel presente contratto in ipotesi di mancato pagamento del Prodotto entro il termine di cui al punto 10.1, maturerà a favore di Fornitore un interesse pari all’Euroribor sei mesi lettera maggiorato di otto punti e rapportato al periodo di ritardo. Il Fornitore è autorizzato ad emettere fattura per interessi secondo le modalità di cui al presente punto, ed inviarla al Cliente. La fattura sarà anche gravata dalle spese che il Fornitore avrà sostenuto per detta attività. Il Cliente dovrà immediatamente provvedere al pagamento del dovuto. Nella ipotesi in cui sia emessa una fattura per interessi e/o spese per ritardato pagamento, il Fornitore potrà, a proprio insindacabile giudizio, imputare tutti i pagamenti successivamente effettuati dal Cliente a saldo della fattura per interessi e spese e, solo per l’eventuale residuo, al pagamento del Prodotto fornito. Il Fornitore potrà anche, qualora l’inadempimento del Cliente sia ripetuto o grave, sospendere l’invio del Prodotto, rifiutare la richiesta di ulteriori consegne e/o ritenere risolto il contratto.

10.3.) Cambiamenti nella situazione finanziaria o sociale dei clienti
Ogni evento o comportamento che possa oggettivamente far dubitare della solvibilità del Cliente o della sua volontà o possibilità di pagare il Prodotto fornito, potrà essere considerato motivo per la sospensione della fornitura del Prodotto da parte del Fornitore. Il Fornitore, in tale ipotesi, dovrà inviare al Cliente una specifica comunicazione. Dal momento della ricezione della suddetta comunicazione, tutti i debiti del Cliente nei confronti di Fornitore si intenderanno immediatamente scaduti e le somme tutte esigibili, e ciò in deroga a qualunque accordo contrario pur concordato con il Cliente. Il Fornitore avrà anche la facoltà di prelevare il Prodotto fornito non pagato dai magazzini o stabilimenti del Cliente. In ipotesi in cui il Cliente sia sottoposto ad una procedura concorsuale (concordato, amministrazione controllata, fallimento, liquidazione coatta, amministrazione straordinaria, accordo di ristrutturazione del debito, ecc) il Fornitore, potrà, nel rispetto della specifica normativa in tema di recupero dei crediti, sospendere le ulteriori forniture o ritenere risolto il contratto stesso. Il Cliente è tenuto a comunicare al Fornitore ogni rilevante cambiamento della propria compagine sociale o della propria organizzazione gestionale- amministrativa o la intervenuta sottoscrizione di cessione di azienda o ramo della stessa, quando tale evento riguardi le forniture del Prodotto. Il Fornitore, valutata tale informazione, o in mancanza della stessa, potrà eventualmente comunicare al Cliente la propria volontà di non proseguire il rapporto. In tal caso, tutti i crediti del Fornitore si intenderanno immediatamente esigibili. Il Fornitore potrà comunque trattenere, in conto sul maggior dovuto, gli anticipi o quanto sino a tal momento incassato.

10.4) Crediti del Cliente
Il Cliente non potrà per nessuna ragione o titolo emettere, senza il consenso del Fornitore, note di addebito o fatture per crediti di sua competenza o comunque addebitare al Fornitore importi dei quali quest’ultimo non si sia, espressamente e per iscritto, riconosciuto debitore. Il Cliente non potrà, dunque, salvo autorizzazione scritta, compensare o trattenere somme dovute al Fornitore; in tal caso il Fornitore potrà richiedere gli interessi per mancato o ritardato pagamento così come previsto al punto 10.2.

10.5) Garanzia di pagamento nel caso di contratti di subappalto
Il Fornitore ed il Cliente si impegnano, in ipotesi di esistenza di una specifica legislazione, ad accordarsi in ordine alla ipotesi di pagamento diretto con i subfornitori. Il Cliente comunque non potrà mai raggiungere diretti accordi con i subfornitori del Fornitore, derogando alle presenti condizioni generali di fornitura.

10.6) Riservato dominio
Il Prodotto viene fornito con la formula di “Riservato Dominio”, sicché’ il prodotto rimarrà di proprietà del Fornitore sino all’intervenuta estinzione di ogni debito. Il Cliente dovrà porre in essere ogni misura necessaria alla protezione e tutela del suddetto diritto e sarà responsabile di ogni conseguenza che potesse derivare al Prodotto stesso. Il riservato dominio non implica deroga a quanto previsto ai punti 7.2 e 7.3 in tema di passaggio di rischio e responsabilità per trasporto e custodia del Prodotto stesso. Il Cliente è tenuto a porre in essere ogni utile misura per non confondere il Prodotto del Fornitore con altro eventualmente simile di altri fornitori, e dovrà dunque stoccare il Prodotto in appositi spazi ben delimitati e facilmente individuabili.

11) Responsabilità
11.1.) Definizione della responsabilità del Fornitore
Il Fornitore sarà esclusivamente responsabile delle attività di propria competenza e della corretta produzione del prodotto fornito che dovrà avere le caratteristiche previste nell’ordine. Nessuna altra responsabilità si intende di competenza del Fornitore. Il Fornitore dovrà inoltre organizzare ed effettuare la produzione nel rispetto di tutte le normative vigenti in materia. Il Fornitore non sarà mai responsabile per i difetti del Prodotto quando questi siano imputabili a:
- materiali forniti dal cliente o da terzi indicati dal cliente.
- errori di progettazione o disegno quando dette attività siano realizzate dal Cliente o da terzi indicati dal Cliente.
- malfunzionamento del prodotto imputabile a progettazione, disegno, specifiche, elementi indicati dal Cliente.
- utilizzo di attrezzature indicate o consegnate dal Cliente o da terzi indicati dal Cliente.
- trattamenti o manipolazioni effettuati senza il consenso di Fornitore.
- errori di produzione quando il processo sia stato indicato e validato dal Cliente.
- uso difforme, non consentito, anomalo, atipico o particolare.
- difetto di stoccaggio, trasporto, conservazione o movimentazione del Prodotto.
- normale usura del Prodotto o deterioramento dello stesso imputabile ad eventi attribuibili al Cliente o a terzi.
- non rispetto delle raccomandazioni, indicazioni o suggerimenti del Fornitore in ordine alla manutenzione, conservazione o utilizzo del Prodotto stesso.


11.2.Limiti di responsabilità
La responsabilità di Fornitore sarà limitata, comunque, ai soli danni diretti cagionati a cose o personale del Cliente o dallo stesso impiegato, a causa di vizi o difetti del Prodotto riconosciuti dal Fornitore come allo stesso imputabili. È espressamente esclusa qualsiasi responsabilità per danni indiretti, da perdita di immagine, lucro cessante, mancato guadagno, perdite di esercizio, di profitti, fermo linea, da mancanza o insufficienza di performance comunque quale conseguenza indiretta del difetto del Prodotto. Del pari il Fornitore non sarà mai responsabile dei danni che il prodotto potrà aver generato a terzi una volta che il Prodotto verrà assemblato o alienato singolarmente o insieme al prodotto del Cliente. Il Fornitore non sarà, del pari, responsabile per i danni diretti o indiretti eventualmente subiti dal Cliente per l’utilizzo da parte dello stesso dei documenti tecnici, informazioni, dati del prodotto, indicazione di caratteristiche tecniche o funzionali ecc., quando tale uso non sia stato preventivamente e specificamente autorizzato per iscritto. In nessun caso il Fornitore risponderà per mancanza di performance del Prodotto realizzato. In ogni caso, e fermo quanto sopra indicato, il prodotto Domino dovrà essere assemblato con la massima attenzione, nel pieno rispetto delle indicazioni fornite e, sempre, nessun caso o prodotto escluso, attraverso un operatore specializzato che sarà unico responsabile per il buon funzionamento del prodotto e si assumerà, in via esclusiva e con espressa manleva per Domino, la responsabilità conseguente all’assemblaggio del prodotto. Laddove il prodotto fornito, pur assemblato tramite un operatore specializzato, evidenzi difettosità e questa sia riconducibile in via esclusiva al prodotto stesso, Domino potrà, a proprio insindacabile giudizio, restituire al cliente quanto dallo stesso pagato, riparare o sostituire il prodotto essendo questo il limite massimo di responsabilità assunta da Domino, limite che si intende accettato dal cliente con la consegna della merce. Resta in ogni caso esclusa per il cliente la facoltà di avanzare a Domino, ed al suo personale, pretesa di sorta quale conseguenza dell’acquisto o dell’uso del prodotto Domino. L’ufficio tecnico di Domino è a disposizione per ogni chiarimento o informazione in punto o anche onde segnalare, laddove disponibile, il nominativo dell’operatore specializzato cui rivolgersi per l’assemblaggio del prodotto acquistato. Il Cliente con la consegna del Prodotto accetta in via irrevocabile la limitazione di responsabilità e rinuncia, sempre in via irrevocabile, ad agire nei confronti del Fornitore per ogni altra richiesta che esuli dalla responsabilità del Fornitore la cui estensione è quella limitata di cui al presente paragrafo.

12) Giurisdizione
La fornitura del Prodotto e ogni conseguenza derivante dalla esecuzione del contratto o comunque ogni fatto connesso o prodromico alla conclusione del contratto e/o dell’ordine, sarà sempre e comunque, in via inderogabile, sottoposto alla Giurisdizione Italiana ed alle leggi vigenti in Italia, rimossa ogni ipotesi di validità o applicabilità di giurisdizioni o norme straniere.

13) Foro competente per le controversie
Il Fornitore ed il Cliente, in ogni momento, in ipotesi di necessità, faranno i propri migliori sforzi per dirimere in via amichevole le eventuali controversie o divergenze che dovessero insorgere tra loro per qualsiasi ragione che abbia connessione, anche a titolo prodromico, con la fornitura del Prodotto. In caso di mancato raggiungimento di una amichevole composizione della controversia, si intenderà sempre e comunque esclusiva ed inderogabile la competenza del Tribunale di Lecco.